Traspié Perugia

con
Marco Evola
e
Laura Mommi

MAESTRI

Marco Evola

Laureato in economia e commercio, si avvicina al tango nella seconda metà degli anni 90. Nel 1997 fonda l’Associazione Tangare insieme ad Antonio Lalli e Paola Palaia ed oltre a partecipare a spettacoli ed esibizioni, insegna con loro in varie scuole di Roma, Pescara, Bari e Perugia. Sin da subito approfondisce lo studio della storia e della cultura del tango e tiene da diversi anni regolarmente seminari sulle orchestre e i personaggi più illustri del tango.
Apprezzato musicalizador, conosciuto e richiesto in tutta Europa, è il dj resident del Giardino del tango a Roma per 10 anni fino al 2008, della Milonga del martedì a San Pancrazio a Roma, della Milonga La Milonguera di Perugia.
In copppia con Paola Palaia prende parte a numerosi spettacoli di cui è coreografo e ballerino: nel dicembre 2001 presso il teatro Sala Uno (Roma) : “Come Filigrana Scomposta”, testi, poesie e regia di Antonella Zagaroli.
Ha ballato in vari teatri italiani con i gruppi: “Corrientes de Tango”, “Projecto Tango”, “Four For Tango”.Tra le più significative esperienze teatrali, con i Four For Tango, al Politeama di Lecce aprile 2002, Brindisi ottobre 2002, con il Cuarteto Corazon all’Auditorium di San Domenico a Foligno giugno 2005.
Tra le apparizioni televisive ricordiamo “Uno Mattina” (Rai Uno) e nel settembre 2001 su Rai Uno “Premio Sirmione” insieme a Paola Palaia nel corpo di ballo di Alejandra Mantiñan e Gustavo Russo, primi ballerini della compagnia internazionale “Tango Passion”.
Nel 2003 e nel 2004 ha insegnato tango argentino presso la “Scuola Internazionale di Cinema” a Roma. Nel 2008 insieme a Laura Mommi, con cui insegna a Perugia da diversi anni, costituisce la scuola di tango argentino Traspié con sede a Roma e Perugia. Dal 2010 partecipa insieme a Laura Mommi allo spettacolo del Balletto di Roma ‘Contemporary Tango’ con le coreografie di Milena Zullo girando per i principali teatri di tutti Italia. Dall’ottobre del 2011 oltre a proseguire l’insegnamento nelle sedi Traspiè a Roma con Paola Palaia e in quella di Perugia con Laura Mommi, si sposta anche a Napoli, Bari e Pescara intervenendo presso altre scuole con stages a cadenza mensile. Il tango che Marco Evola propone è un tango fatto di relazione ed ascolto reciproco in cui dettagli e sfumature costituiscono “essenza”, preferendo una semplicità profonda ad una complessità superficiale, privilegiando sempre e comunque il “come”. La filosofia didattica è rivolta all’insegnamento di un tango “sociale” che si balla in sala insieme ad altre coppie, con educazione e nel rispetto dei codici della milonga.

“Il tango che Marco Evola propone è un tango fatto di relazione ed ascolto reciproco”

Laura Mommi

Durante il periodo universitario nasce la passione per il teatro, che la porta a studiare e lavorare con varie compagnie italiane.
Si avvicina alla danza durante gli studi di teatro-danza con la compagnia Liminalia di Perugia.
Incontra il tango nel 2004 attraverso Marco Evola di cui è allieva e poi assistente nell’associazione Tangare, collaborando per i corsi che si svolgono a Perugia.
Viaggia diverse volte a Buenos Aires dove ha l’opportunità di approfondire i suoi studi con altri maestri.

Con Marco Evola, oltre ad insegnare a Perugia e a Verona, partecipa dal 2010 allo spettacolo del Balletto di Roma ‘Contemporary Tango’ con  le coreografie di Milena Zullo che viene trasmesso e replicato più volte da Rai5 e tocca i maggiori teatri italiani. La sua passione per la musica la spinge a studiare le orchestre e le varie epoche del tango, diventando un’apprezzata dj di tango.
Il suo percorso è legato al tango sociale che promuove nella sede umbra della scuola di tango argentino Traspié fondata insieme a Marco Evola e a Paola Palaia nel 2008, attraverso l’insegnamento del tango, l’organizzazione di eventi e  raduni, seminari culturali e  Milonghe tradizionali.

Nell’insegnamento del tango pone particolare attenzione al ruolo attivo della donna, studiando e sperimentando nuove possibilità di espressione e comunicazione corporea nel contesto dell’abbraccio del tango.
Il suo approccio è legato ad una tecnica che si pone al servizio dell’emozione, un lavoro che parte dall’ascolto e dalla consapevolezza del proprio corpo per giungere a quell’empatia che permette di conoscere e sentire profondamente l’altro attraverso la connessione del tango.

“Nell’insegnare il tango pone particolare attenzione al ruolo attivo della donna, studiando e sperimentando nuove possibilità di espressione”

Contatti: Laura Mommi cell 3488762534 lauramommi@traspie.it – Marco Evola 333 1219840 marcoevola@traspie.it